Codice Appalti - Proclamazione sciopero 30 giugno 2021

 

Le motivazioni dello sciopero non hanno natura di rivendicazione contrattuale ma di reazioni a provvedimenti ed iniziative legislative di cui le Organizzazioni Sindacali chiedono la modifica o la sospensione.

Più nel dettaglio le stesse sono riferite alle previsioni dell’art. 177 comma 1 del Codice dei contratti pubblici, che obbliga, secondo l’interpretazione dell’ANAC (delibera n. 11 del 4 luglio 2018), tutte le aziende titolari di affidamenti e concessioni dirette (cfr. per CEIS la distribuzione elettrica) ad esternalizzare l’80% di tutte le attività oggetto di concessione, anche nei casi in cui le attività vengano svolte dal proprio personale ed i cui termini di efficacia, a valle delle varie proroghe, sono stabiliti al 31/12/2021.

Lo sciopero riguarderà tutti i lavoratori giornalieri di tutti i comparti, con astensione dalla prestazione per l’intera giornata
Saranno in ogni caso garantite le prestazioni indispensabili ovvero il servizio di reperibilità per guasti o emergenze
.

Per i dettagli si rimanda alla Circolare Utilitalia 01877/L del 9 giugno 2021 e alla comunicazione unitaria Filcitem-CGIL, Femca-CISL, Flaei-CISL e Uiltec-UIL qui sotto riportate.

 

pdfCircolare Utilitalia 01877/L del 9 giugno 2021

pdfComunicazione Filcitem-CGIL, Femca-CISL, Flaei-CISL e Uiltec-UIL

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di “terze parti”. E’ possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l’utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Cliccando sul pulsante OK, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo all’apposita informativa. Maggiori informazioni Gestione cookies.

Accetto i cookie