Guida alla bolletta

 

In questa pagina viene presentata un breve guida alla lettura della bolletta, dove si spiega cosa contiene ogni sezione

Bolletta1 1

1. RECAPITI DEL DISTRIBUTORE: rifirimenti per le comunicazioni al CEIS e per i canali Online

2. CARATTERISTICHE COMMERCIALI DELLA FORNITURA: identifica il tipo di servizio della fornitura, se Servizio Maggior Tutela o Socio

3. DATI IDENTIFICATIVI DELLA FATTURA: identifica gli elementi principali della fattura quali nr. fattura, data fattura, importo da pagare, metodo di pagamento (ad. esempio Addebito in conto Corrente) e scadenza della fattura

4. CANONE RAI: indica l'iimporto e la competenza del canone Rai per le forniture domestiche residenti

5. INDIRIZZO DI SPEDIZIONE DELLA BOLLETTA

 6. DATI DEL CLIENTE, IDENTIFICATIVO DEL PUNTO VENDITA E CARATTERISTICHE TECNICHE DELLA FORNITURA: in questa sezione sono presenti tutti i dati relativi all'utenza ed alla fornitura. è presente il nr. di POD, nome cognome, codice fiscale ed indirizzo dell'intestatario della fornitura, il nr. di contratto e la relativa data di attivazione,  l'ubicazione della fornitura nonchè la potenza massima prelevata nel periodo di riferimento e la potenza massima contrattuale. 

 7. CONSUMO FATTURATO: Sono i kilowattora (kWh) fatturati nella bolletta per il periodo di competenza (MENSILE/BIMESTRALE) suddiviso per fascie orarie. 

 8. CONSUMO ANNUO: riassume i consumi fatturati negli ultimi 12 mesi, o da inizio fornitura qualora l'attivazione sia inferiore all'anno

 9. INFORMAZIONI: riferimenti per le comunicazioni quali reclami e segnalazioni guasti.

10. COMUNICAZIONI SULLO STATO DEI PAGAMENTI: indica se i pagamenti sono regolari o se ci sono arretrati da saldare. 

11. SINTESI BOLLETTA: indica gli elementi che vanno a comporre il totale della bolletta.

- Spesa per la materia energia: Comprende gli importi fatturati relativamente alle diverse attività svolte dal venditore per fornire l’energia elettrica al cliente finale.
Per il settore elettrico comprende le voci relative all’acquisto dell’energia, al dispacciamento (il servizio che garantisce in ogni istante l’equilibrio tra la domanda e l’offerta di energia elettrica) e alla commercializzazione al dettaglio (legata alla gestione dei clienti) più eventuali importi fatturati relativi alle componenti dei meccanismi perequativi dei costi di approvvigionamento.

- Spesa per il trasporto energia e gestione contatore: Comprende gli importi fatturati per le diverse attività che consentono ai venditori (sia sul mercato libero sia in maggiore tutela) di consegnare ai clienti finali l’energia elettrica da loro consumata.

Corrisponde agli importi relativi ai servizi di trasmissione/trasporto, distribuzione e misura (ovvero lettura del contatore e messa a disposizione dei dati di consumo). Comprende anche gli importi fatturati relativi alle componenti di incentivazione e al recupero della qualità del servizio e ai meccanismi perequativi dei suddetti servizi


- Spesa per oneri di sistema: Comprende gli importi fatturati relativamente a corrispettivi destinati alla copertura di costi relativi ad attività di interesse generale per il sistema elettrico che vengono pagati da tutti i clienti finali del servizio elettrico


- Bonus Sociale: Comprende gli importi accreditati ai clienti che hanno diritto al bonus. E’ uno strumento introdotto dal Governo e reso operativo dall’Autorità, con la collaborazione dei Comuni, per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico un risparmio sulla spesa per la fornitura di energia elettrica.

Il bonus sociale elettrico è previsto anche per i casi di disagio fisico, cioè per i casi in cui una grave malattia costringa all’utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.

- Oneri diversi/accrediti vari: Comprende gli importi eventualmente addebitati/accreditati al cliente finale per oneri diversi rispetto a quelli relativi alla Spesa per la materia energia, alla Spesa per il trasporto e la gestione del contatore e alla Spesa per oneri generali. A titolo di esempio, possono essere comprese nelle Altre partite gli interessi di mora, l’addebito/restituzione del deposito cauzionale, gli indennizzi automatici, i contributi di allacciamento, il corrispettivo CMOR (si veda la descrizione della voce Corrispettivo CMOR). A seconda della loro tipologia, tali importi possono essere soggetti ad imposta sul valore aggiunto (IVA).

12. GRAFICO ANDAMENTO STORICO E CONSUMI DELLA POTENZA: il grafico illustra l'andamento dei consumi e della potenza suddivisi per gli ultimi dodici mesi. Sulla prima asse delle ordinate vengono rappresentati i consumi dei kWh mentre sulla seconda il consumo massimo di potenza in kW per mese.

Con l'aiuto di questo grafico sui può facilmente individuare i mesi in cui si consuma di più e quelli in cui si è più virtuosi.

13. MODALITA' DI PAGAMENTO: sono riportati i metodi di pagamento che è possibile utilizzare per pagare la bolletta.

14. INFORMAZIONI SULL'EROGAZIONE DEL BONUS SOCIALE: descrive se l'utente a cui è intestata la fornitura ha diritto al bonus sociale.

Bolletta1 2

15. RIEPILOGO LETTURE: mostra in maniera più dettagliata il calcolo dei consumi riassunto nella pagina precedente. Viene indicata la matricola del contatore ed il dettaglio di quanto misurato per ogni singola fascia, evidenziando la lettura attuale rispetto a quella precedente.

Per i soli soci, se titolari di un impianto di produzione, vengono riportate anche le misure dell'energia prodotta. 

16. RIEPILOGO ACCISE E IMPOSTE: Comprende le voci relative all’imposta di consumo accisa e all’imposta sul valore aggiunto (IVA). La bolletta riporta, oltre alla voce sintetica relativa al totale dovuto per imposte e accisa, un riquadro di dettaglio nel quale sono evidenziate:

- per le accisa l’ammontare dei kWh cui sono applicate le singole aliquote
- per l’IVA la/e base/i imponibile/i e la/e aliquota/eapplicata/e. 

17. ONERI DIVERSI O ALTRE PARTITE: Comprende gli importi eventualmente addebitati/accreditati al cliente finale per oneri diversi rispetto a quelli relativi alla Spesa per la materia energia, alla Spesa per il trasporto e la gestione del contatore e alla Spesa per oneri generali. 

18. ULTERIORI INFORMAZIONI E RIFERIMENTI NORMATIVI: sono indicati tutte le informazioni ed i riferimenti normativi per meglio comprendere la lettura della bolletta. 

Bolletta2

19. MIX ENERGETICO: confronto del mix energetico della produzione CEIS con quella Nazionale e con l'approvvigionamento relativo al mercato Maggior Tutela

20. COMUNICAZIONI DELL'AUTORITA' 

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di “terze parti”. E’ possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l’utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Cliccando sul pulsante OK, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo all’apposita informativa. Maggiori informazioni Gestione cookies.

Accetto i cookie